Rimettersi in forma dopo l'estate

Come rimettersi in forma dopo l’estate: 5 semplici regole antistress per farlo

Bentornati a casa!!! L’estate ci sta per lasciare, le vacanze sono finite, ma dentro abbiamo ancora quella speciale energia figlia della stagione calda. Che in vacanza vi ha resi spensierati. Vi ha fatto fare cose diverse dal solito e vi ha resi più vitali e attivi. Cene di pesce, passeggiate, nuotate, visite guidate, relazioni, ecc… Siete inebriati dalle sensazioni appena passate. Perché non sfruttare la memoria dei recenti momenti piacevoli per mantenere l’apertura mentale necessaria al cambiamento di forma fisica? Quella forma fisica che non era stata raggiunta prima delle vacanze oppure lo era stata ma che con il gozzovigliare estivo ha lasciato scivolare tutto nel dimenticatoio? Ripartite da ORA, via i rimuginii e le lamentele (tutti abbiamo dei problemi, anche gravi, fidatevi). Ascoltate i ricordi positivi, emozionatevi e via verso la conquista della forma!

1-Focus Ricordo/i positivi ed emozione annessa vissuti in vacanza

2-Con quello stato scegliete un’azione da fare per la vostra forma fisica che vi ispiri. Una che fate già ed una che vi piace a prescindere dalla forma fisica.Scegliete ORA.

3-Mettete in atto la scelta (cercate, telefonate, fate). Qualunque cosa abbiate deciso realizzatela.

4-Trascrivi e traccia i tuoi obiettivi e le attività fatte per perseguirli per almeno un mese.

5-Ancora qui a leggere? Non tentennare! Chiedi consiglio ad un professionista che ti possa orientare verso la scelta più adatta ORA. Pratica l’attività guidata scelta per metterti in forma 2-3 volte alla settimana e quotidianamente l’attività fisica e quella piacevole 10-15’/30’ al giorno in totale entrambe.

Seguono 5 semplici regole pratiche per un rientro vincente al quotidiano:

  1. Focus Ricordo/i positivi ed emozione annessa vissuti in vacanza
    Dal passato ha senso prendere solo ciò che vi torna utile per rilanciare le vostre giornate verso il futuro. Mi metto nei vostri panni, in vacanza e fantastico con voi sui vostri momenti felici…
    Non importa quali siano state. Sia chi ha trovato energia e vitalità maggiori e si è preso più cura del suo corpo con movimento e pasti leggeri, sia chi ha ceduto ai piaceri volubili della tavola e dell’ozio in compagnia o da soli, sia che abbia passato tempo coi figli ha sicuramente fatto qualcosa di buono per la sua mente rigenerando sé stesso. E’ importante accorgersi delle esperienze positive fatte, senza ricadere nel giudizio negativo fine a sé stesso che al ritorno a casa può svilire qualsiasi buona intenzione sia nata durante la rigenerazione vacanziera rispetto al volervi mettere in forma e dimagrire.Quindi qualunque sia stato il modo di trascorrere le vacanze, qualcosa di positivo lo avete vissuto. Evitate tassativamente i rimuginii o le rigide convinzione o la rassegnazione al ritorno del tipo “Come faccio a stare così bene a casa?” o “A casa so già che è diverso perché lavoro-relazioni –famiglia-ecc…non mi consentono di certo tempo per me”; la rassegnazione non ha necessariamente un pensiero guida. E’ subdola. Lavora sotto al vostro livello di coscienza ed è quella che vi porta a rientrare alle vostre abitudini senza attenzione alla forma fisica deliberatamente. Come se in un istante non possiate decidere che invece no. Stavolta è diverso. Ecco, prestate attenzione a questo brusio interiore silente che vi priva della possibilità di fare attività nuove per stare bene e sentirvi belli perché pensate che non sia possibile. Una soluzione c’è sempre per tutti: ricchi o meno, pigri o attivi, sani o un po’ acciaccati, geneticamente super dotati e geneticamente meno dotati. Nessuno escluso. Tutti possiamo vincere su noi stessi ripartendo da ORA con una DECISIONE.

    Concentratevi ad esempio su queste memorie felici:
    -PASTI… location… odori… persone…
    -ATTIVITA’ CULTURALI o VARIE… immagini… suoni…
    -MOVIMENTO… paesaggi… sensazioni sulla pelle…
    -RELAZIONI…
    Ognuno di questi ambiti della vostra vacanza sarà stato curato in modo variabile per ciascuno di voi. Al vostro rientro tenete buona l’attività in questione e magari unitela ad una finalizzata al rimettersi in forma, al dimagrimento ed alla tonificazione.

  2. Con quello stato scegliete un’azione da fare per la vostra forma fisica che vi ispiri. Una che fate già ed una che vi piace a prescindere dalla forma fisica.Scegliete ORA.
    -Attività per dimagrire/tonificare: L’obiettivo di questa attività sarà quello di attivare il tuo metabolismo con attività continuate ad un’intensità brucia grassi (quelle che puoi fare a lungo parlando ma non col sufficiente fiato per cantare, dove il tuo cuore batte e i muscoli senti che lavorano); a livello aerobico (camminare, correre, nuotare, pedalare, ballare, ecc…) per un 30’ 2-3 volte a settimana con momenti dedicati alla forza (camminate in salita, pedalare in salita, functional training, corsi di fitness, tutorial online, pale dance, ecc…). Tutto dipende dal tuo livello di forma fisica. Non tutto è fattibile da subito per alcuni.Per evitare la monotonia ti consiglio se non sei abituato ad allenarti, di cercare un sostegno, anche in un applicazione, ma che ti dica cosa fare e come. Può essere andare in palestra liberamente, con un Personal Trainer, in piscina in un corso di gruppo o nel nuoto per adulti, nelle classi di beach tennis, a camminare su terreni vari, anche in salita.

    -Attività fisica quotidiana che già fai per tenere il metabolismo attivo e consumare calorie con un gesto del quotidiano: tutti i movimenti contribuiscono al mantenimento di un buono stato di salute se portati avanti 10’ 2-3 volte al dì. Una vita attiva è quella dove un giorno prendete le scale anzichè l’ascensore, un altro vai a piedi dove andresti in auto, un altro ancora pulisci il giardino. Scegli qualcosa che puoi fare tutti i giorni senza particolare fatica ma fallo!

    -Attività piacevole: ognuno conosce la sua e se non la conosce incominci col provarne una facilmente attuabile per te anche da solo/a (ascoltare musica, leggere, camminare nel verde, ecc…). Questa è indispensabile per mantenere viva la tua vitalità anche nei giorni no, in cui magari vorrai saltare l’allenamento.

  3. Mettete in atto la scelta (cercate, telefonate, fate. Qualunque cosa abbiate deciso realizzatela.
    In base all’attività scelta, mettetevi in azione. Un luogo o un attività specifiche? Prendete info e chiamate prendendo un appuntamento. Attività autogestite? Acquisite quanto necessario a livello basilare e iniziate oggi. Ad esempio camminare è la vostra scelta? Ricavatevi subito 10’ per camminare ed inseritene altri 20’ durante la giornata.
  4. Trascrivi e traccia i tuoi obiettivi e le attività fatte per perseguirli per almeno un mese.
    Scrivete attivamente i vostri obiettivi. Non usate funzioni audio, digitate o scrivete a penna su un Note app o cartaceo (rimarrà più impresso nel vostro cuore). Scrivete le 3 attività scelte, luogo e tempo da dedicarvi. Poi ogni giorno due righe su quanto fatto. Vedrete che vi motiverà tanto vedere dopo un mese che, anche se non siete stati precisi tutti i giorni, avrete comunque ritrovato la motivazione nei giorni a seguire. E leggerlo vi ricorda quella possibilità e il fatto che avete vinto sulla pigrizia e sugli inconvenienti ostativi al vostro piano d’azione.
  5. Ancora qui a leggere? Non tentennare! Chiedi consiglio ad un professionista che ti possa orientare verso la scelta più adatta ORA. Pratica l’attività guidata scelta per metterti in forma 2-3 volte alla settimana e quotidianamente l’attività fisica e quella piacevole 10-15’/30’ al giorno in totale entrambe.

A Presto 😉

Francesca